Contenuto Principale

Green Deal possibile nel 2050 se ...!

Il recente studio annuale, commissionato dal consorzio europeo Gas for Climate, conclude che con l’immissione di una quota del 10% di gas rinnovabili (biometano, idrogeno blu,idrogeno verde) nelle reti di tutta Europa, insieme all’aumento dell’elettricità rinnovabile,consentirebbe di aggiungere la neutralità climatica,nel 2050 abbattendo del 55% le emissioni di CO2,già entro il 2030.

Secondo lo studio, i gas rinnovabili dovrebbero essere introdotti nelle reti,in una quota non inferiore al 10%, così da garantire un percorso di decarbonizzazione accelerato con benefici economici e occupazionali.

Adottando queste misure,si potrebbe dare un grande contributo al Green Deal,obiettivo della Commissione Europea,e farebbe dell'Unione la forza trainante della transizione energetica globale.

Per il Presidente di CIB – Consorzio Italiano Biogas,Piero Gattoni, L'Agricoltura avrà un ruolo importante,per  raggiungere la neutralità climatica e abbattere le emissioni:la rete gas è in grado di raccogliere il grande potenziale di sviluppo del biometano agricolo e dell’idrogeno climate positive. Il Presidente CIB ritiene fondamentale la sinergia tra industria del gas e mondo agricolo,per contribuire alla costruzione di un sistema energetico europeo integrato e sostenibile,in grado di valorizzare le infrastrutture esistenti e utilizzare al meglio il potenziale di stoccaggio di CO2 offerto dai suoli agrari. Un'operazione che promuoverebbe un rilancio dell'economia,coniugando obiettivi sociali ed ambientali.

Marco Alverà, Amministratore Delegato di Snam,incrementando l'utilizzo di idrogeno e biometano,potremo avere un sistema energetico più sostenibile, efficiente e resiliente, rafforzando la leadership climatica globale dell’Europa”.

Per il conseguimento di questi obiettivi,è necessario che si adottino misure che riconoscano gli impianti di biogas/biometano come presidio ambientale imprescindibile. È urgente sbloccare gli investimenti nel settore e favorire la riconversione a biometano degli impianti biogas esistenti, per poter contribuire a raggiungere la quota del 10% di gas rinnovabile in rete entro il 2030”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.