Contenuto Principale

Abruzzo e Molise:FLORIS Formazione nel Vivaismo

Formazione nel Vivaismo

Un progetto  per un settore,del quale,forse,mai si è parlato tanto,come in questo momento di emergenza sanitaria.
CIPAT Abruzzo è un ente di formazione,accreditato dall'Unione Europea,che si è avvalso della collaborazione di Assoflora,organizzazione costituita,nel 1985.

Il Progetto Floris si è avvalso dei contributo del Fondo Interprofessionale,Foragri, e Il Direttore di CIPAT Abruzzo,Roberto Furlotti,così lo presenta in sintesi:"E' un progetto di sistema,al quale si sono iscritte dieci aziende di Abruzzo e Molise,per costruire una filiera forte e migliorare le competenze della forza lavoro e quelle del management aziendale ”.
"La formazione si è basata su comunicazione e marketing;innovazione;sicurezza nei luoghi di lavoro;rapporto tra vivaismo e agricoltura,nel segno dela sostenibilità;sapiente utilizzo delle opportunità,messe in campo dall'Unione Europea,nella prospettitva del nuovo PSR 2021 - 2027"

Con FLORIS,gli operatori del settore hanno anche approfondito le loro conoscenze sul nuovo regime fitosanitario europeo 2016 - 2031,che definisce ruoli e compiti degli operatori professionali e del Servizio Fitosanitario Regionale.

Sono regole,sempre più stringenti,perché è necessario avere il maggior controllo possibile di minacce fitopatologiche,un tempo poco presenti,che invece oggi rappresentano un pericolo assoluto:ne sono tante,ma l'esempio più semplice,da ricordare è quello della Xylella e quello della Cimice Asiatica.

Un regolamento,non dimentichiamo,che incide pesantemente anche sulla possibilità di utilizzo di agrofarmaci,sui quali la vigilanza europea è molto alta,per evitare che il loro utilizzo possa rappresentare un pericolo per l'ambiente e per la salute.

Questi argomenti sono stati al centro del  seminario del 9 luglio,che CIPAT Abruzzo e Assoflora hanno proposto nel Centro Agroalimentare La Valle della Pescara ( Pe ) con relatore di riferimento,il dr. Domenico D'Ascenzo,responsabile del Servizio Fitosanitario Regionale dell'Abruzzo.

FLORIS si è concluso lo scorso 23 luglio,a Campobasso (Hotel Rinascimento) con un seminario,nel quale,alla presenza di operatori del settore,docenti dell'Università del Molise, e rappresentanti di CIA Agricoltori Italiani,CIPAT Abruzzo e Assoflora, si sono tirate le somme sui principi base del progetto,e quindi  Innovazione,Sperimentazione,Rcerca,Sistemi Organizzativi,che sono parole chiave per una filiera florovivaistica forte,organizzata e competitiva e per discutere insieme di prospettive”.

Interventi di: Mauro Di Zio, Vice Presidente Nazionale CIA,in rappresentanza dell'Assoxciazione Nazionale Florovivaisti;Mariano Nozzi,Presidente CIPAT Abruzzo;Guido Caravaggio,Presidente Assoflora; Pietro Occhinero ,Presidente Ordine Agronomi e dr. Forestali delle Province di Campobasso e Isernia

Relatori: Prof. Sebastiano Delfine - Unimol - Antonio De Cristofaro - Unimol - Prof.Giuseppe Lima - Unimol -. Guido Caravaggio - Presidente Assoflora - Dr. Nicola Zinni - Funzionario Regione Molise - Servizio Fitosanitario - Angelo Cappuccio - CIPAT Abruzzo
Relazioni,che hanno toccato aspetti di corretta gestione tecnica del vivaio,con temi sulla prevenzione fitosanitaria e sul valore dell'innovazione e del lavoro di rete,per l'incremento di competitività.

Nel seminario di Campobasso è stato anche un protocollo di intesa che coinvolge UNIMOL, Associazioni Florovivaistiche,Agenzie formative,con il quale sviluppare progetti, idee, strategie economiche di spessore.

Link Video Servizi  Cipat Progetto Floris (Seminario di Campobasso,in via di realizzazione)

N.d.R. - I Seminari  sono stati organizzati,tenendo conto delle norme di prevenzione anti Covid 19

 

 



 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.