Contenuto Principale

A24/A25 - Manifestazione contro l'aumento pedaggi

Riferiamo di questa iniziativa,molto importante,che potrebbe essere soltanto l'inizio di un confronto duro con la proprietà delle autostrade A24 e A25.
Si parla di class action,per annullare i pesanti aumenti del pedaggio,che rendono questi collegamenti eccessivamente onerosi,per i pendolare e per i lavoratori,che devono utilizzare le due importanti arterie.
Tra l'altro,non sono stati ancora effettuati i lavori urgenti,che il governo aveva intimato,per renderle più sicure.

Gianni Melilla,esponente di MDP Articolo 1,informa d'essere stato presente alla manifestazione,svoltasi a Mandela,pochi chilometri da Roma,ed u uno dei caselli autostradali.
Una grande manifestazione con decine di sindaci abruzzesi e laziali con la fascia tricolore, pendolari, rappresentanti delle forze economiche e sociali per protestare contro l’aumento abnorme del 13% dei pedaggi autostradali. 
Gianni Melilla descrive la manifestazione come "grido di dolore delle zone montane e interne di Abruzzo e Lazio, costrette a subire un attacco al diritto alla mobilità,tra l'altro in condizione di degrado del sistema ferroviario...."E ora con questi aumenti dei pedaggi autostradali che si ripercuoteranno anche sul prezzo del trasporto pubblico su gomma" 
 
Gianni Melilla ha anche parlato ai manifestati,ricordando che profonderà massimo impegno, verso il Ministero dei Trasporti per la revoca di questi aumenti.
" L’autostrada dei Parchi non può essere una gallina dalle uova d’oro solo per il gestore privato".
 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.