Contenuto Principale

Pescara - Treno verde a tutto Smog

Ringraziamo Legambiente,per il suo impegno,teso a migliorare le condizioni dei luoghi,dove viviamo!

Troppo smog,a Pescara? Non è una novità! Certamente,miglioramenti sono sempre possibili,ma non c'è soltanto il problema degli scarichi delle auto,perché c'è anche quello degl'impianti di riscaldamento! 

Occorrerebbe una decrescita felice,assoluta,per risolvere i problemi,alla radice:stop ad auto,motociclette,bus . Andare a piedi,o a cavallo... solo che il cavallo,come chi ha l'età ricorda,sulla strada lascia qualche altro bel regalo,comunque, di grande impatto:organico,ma pesante!

Tuttavia,l'analisi di Legambiente,effettuata con la campagna del Treno Verde,ha come finalità la valutazione della esposizione all’inquinamento atmosferico, spesso inconsapevole, a cui i cittadini sono sottoposti quotidianamente. 
Il problema è che soluzioni vere,non ce ne sono,e lo sappiamo...

Blocco traffico,altre ZTL;tutti in bici;tutti a piedi...poi si ricomincia!

E' verto,com'è stato ricordato anche in questa sosta del Treno Verde,a Pescara,che l'Italia ha subito l'ennesima procedura di deferimento alla Corte Europea,per la ripetuta violazione dei limiti annuali e orari di biossido di azoto (NO2) nell’aria delle città e per il mancato adeguamento alle norme Ue dei sistemi di trattamento delle acque di scarico in oltre700 agglomerati e 30 aree sensibili dal punto di vista ambientale con più di duemila abitanti. 

 
 
Bisogna ringraziare Legambiente,dunque,e  tutte le altre organizzazioni,che si occupano di ambiente,perché comunque tengono desta l'attenzione,sulla necessità d'essere,sempre vigili.

Ma,siamo concreti,più di tanto non si può fare,tra ZTL,sensibilizzazione ad andare a piedi,o in bicicletta,e servirsi (tuttalpiù) dei mezzi pubblici.
Occorrerebbe un piano traffico che evitasse,nelle ore di punta,e nelle zone più a rischio,di far scorrere velocemente il traffico veicolare,evitando i classici imbuti,che crediamo siano veri responsabili dell'invasione di polveri sottili.

Oppure,si dia inizio, ad una vera campagna di rottamazione (ma vera) per consentire un cambio auto,a prezzi davvero convenienti,per passare all'ibrido,
o all'elettrico assoluto,con una spesa accessibile,per la maggior parte dei cittadini. Altrimenti,sarà sempre una scelta per pochi.

Ma,sono le istituzioni che devono rendere prioritarie questi programmi,con soluzioni,radicali,imponendo standard da realizzare,per auto o climatizzazione sostenibile:non bastano bonus,o super bolli penalizzanti,ma soluzioni,veramente strutturali,quindi di lungo tempo,fino alla eliminazione del problema. Se,mai una soluzione,ci sarà!

Seguire il link,per verificare i dati del Treno Verde Legambiente,su smog nella città di Pescara   SMOG

 

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.