Contenuto Principale

UIL Abruzzo - La Regione rifiuta il confronto!


Economia,al collasso! Sono trascorsi mesi per trovare soluzioni,utili per fronteggiare la crisi,causata dalla nuova ondata di contagi.
Michele Lombardo,segretario generale UIL Abruzzo ha condiviso le proprie preoccupazioni,per l’ingresso nella zona rossa, con il neo assessore alle attività produttive,Daniele D'Amario,con la speranza che possano rappresentare un nuovo inizio,per le relazioni con Regione Abruzzo.
Lombardo ha evidenziato,come il sistema sanitario abruzzese sia in affanno,con ospedali sotto pressione, personale sanitario di nuovo allo stremo, Asl in ordine sparso, assistenza territoriale molto carente e organizzazione della rete ospedaliera insufficiente a rispondere efficacemente alle crescenti necessità del momento. 
 
Michele Lombardo ritiene giusta la decisione della Zona Rossa,ma stigmatizza il comportamento della Giunta Regionale,che sfugge ai veri tentativi di confronto con le parti sociali:un atteggiamento che  non porta da nessuna parte, soprattutto in una fase di emergenza come quella che stiamo vivendo. E, purtroppo,lamenta Lombardo " le decisioni difficili di questi giorni sembrano darci ragione". 

E' tempo,conclude il segretario generale di UIL Abruzzo,che finalmente si attivi  un vero tavolo di confronto,per riprogrammare la sanità regionale ed evitare che l’affanno del sistema paralizzi del tutto l'economia abruzzese.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.