Contenuto Principale

UTR - professionisti senza stipendio da otto mesi!

Accadono cose,in questo nostro Paese,che ci pongono,giorno dopo giorno,di fronte al senso di precarietà generale,che sta spingendo milioni di cittadini,verso il limite,ultimo possibile!

foto - Antonio Di Marco - Presidente Provincia Pescara

Nel fervore di farci tornare alle urne,pur con una legge approvata,alla men peggio,la vita va avanti,e ci sono notizie,che molti,magari,considerano di secondo piano,ma che invece sono amara conferma del complicato momento,che stiamo attraversando.

Ci sono collaboratori,senza stipendio,da otto mesi,che lavorano nell'Ufficio Tecnico per la Ricostruzione di Cugnoli,per conto dei paesi,considerati fuori dal cratere sismico.

Sono paesi che lo stato cerca di aiutare,attraverso procedura parallela,rispetto a quelli inseriti all'interno del cratere,cioè del territorio,considerato più colpito.

Per tentare di superare l'emergenza,i comuni fuori dal cratere si sono uniti,e stanno cercando di tamponare la grave situazione,nella quale si trovano:bisogna pagare importanti opere pubbliche,ma bisogna anche pagare gli stipendi dei professionisti dell'UTR.

A ciò si aggiunga l'oramai paradossale situazione delle province,che mantengono le deleghe,pur non avendo soldi in cassa,ma non possono fermarsi,perché esistono e sono nella condizione di dover,in un modo o nell'altro,rispettare i propri impegni.

Il sindaco di Cugnoli,Lanfranco Chiola e il Presidente della Provincia di Pescara,Antonio Di Marco,hanno deciso di inviare una nota stampa,per esprimere solidarietà,ma anche per spiegare quanto sta accadendo.

Il Sindaco esprime amarezza,perché la situazione è tale che " se si pagano gli stipendi,si devono tagliare servizi essenziali ai cittadini,anche con ripercussioni sul l bilancio"

Il Presidente Di Marco,che è anche presidente dell'UPI Abruzzo,descrive l'assurdo:le Province continuano ad esistere,e resistere,anche senza trasferimenti da parte delle istituzioni di livello superiore,che continuano a promettere,senza mantenere gl'impegni!

E' tempo di reagire,dichiara Di Marco,e bisogna far sapere a tutti che le Province potrebbero abbandonare il campo,chiudendo strade e scuole.

Il Sindaco Chiola,invece,purtroppo è costretto ad avvertire che non ci sono più le possibilità di pagare i professionisti UTR, perché sono venuti meno i trasferimenti da stato e regione. Sono professionisti,la cui opera è molto,molto importante per i tanti cittadini dei 75 comuni fuori cratere,che sono ancora in attesa,da 2009,di poter far rientro nelle loro case.

Il Presidente Di Marco,annuncia un nuovo tentativo,quello di rivolgersi ai parlamentari abruzzesi... "Per conoscere quali azioni intendano mettere in campo,per salvare i tanti cittadini che hanno bisogno di portare  a termine le pratiche necessarie per ricostruire le  proprie case, sulla base  di  risorse,questo è  il paradosso, già disponibili.Mancano solo i soldi per i compensi dei tecnici, un’inezia, rispetto ai milioni stanziati per la ricostruzione”

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.