Contenuto Principale

Liceo Classico Pescara:No alla settimana Corta!

Settimana corta,nel mirino di studenti del Liceo Classico D'Annunzio di Pescara,che nopn ne vogliono proprio sapere! Una decisione che è stata presa,dicono gli studenti,senza tener conto delle loro valutazioni.

Perciò,domani venerdì 9 giugno,gli studenti faranno sentire la loro voce:"il Classico dice No alla settimana corta". In verità,ci sembra di aver compreso che non ci sia pieno accordo,anche perché i rappresentanti dei genitori,nel consiglio d'istituto,sono tra quelli,che hanno deciso questa riorganizzazione!

Questo è uno di quegli argomenti,apparentemente di minore importanza,che invece rappresentano il quotidiano delle nostre famiglie, e ci piace seguirli!

La settima corta non è più una novità,anche se nell'aria c'è ancora quel senso di "sperimentazione",che caratterizza molte decisioni,prese dai nostri ministeri,e soprattutto quello dell'istruzione.

Settimana corta,orari più compressi,giornate più lunghe... Molti Istituti Comprensivi l'hanno già sperimentata,ed anche con successo e convinzione" 

Ma,in questo caso,siamo ad un livello superiore,con ragazzi,che vogliono essere protagonisti,direttamente delle scelte che contano!

Il comunicato giunto nella nostra redazione,non ha sigle di comitati,o movimenti,ma sembra essere un'iniziativa spontanea di alcuni studenti contrari,che accusano dirigenza del liceo di aver assunto questa decisione,nonostante il parere contrario espresso dagli studenti e dalle loro famiglie.

Quindi,domani,dalle ore 9.00 verrà chiesto al dirigente scolastico ed ai rappresentanti dei genitori di retrocedere dalle loro posizioni, non rispondenti ad una maggioranza che si è chiaramente e pubblicamente espressa in maniera contraria alla settimana corta e che non è stata, fino ad oggi, tenuta minimamente in considerazione nel processo decisionale.

Inoltre,studenti e le famiglie contrari al provvedimento,ritengono strumentale che "vi sia stata una convocazione di un'assemblea di genitori, per la mattina di mercoledì 14,quindi solo un giorno prima della seduta del consiglio in cui si dovrebbe deliberare sulla questione"

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.