Contenuto Principale

Abruzzo - Mauro Febbo:Sanità in Sofferenza!

Fine legislatura regionale,che vede il contrapporsi delle forze di maggiornaza e di quelle di opposizione,che sentono avvicinarsi la campagna elettorale.

Terreno,assai fertile,per scambi vivaci,è senza dubbio quello della sanità,che l'Assessore Regionale e al Bilancio,Silvio Paolucci descrive in modo positivo,ma che dal centro destra,e in particolare da Mauro Febbo,Forza Italia,è in condizioni precarie.
Scrive il consigliere regionale di FI:la sanità abruzzese vive una situazione ed una realtà ben diversa e molto lontana da quella raccontata da Paolucci.
 
Mauro Febbo,che è anche Presidente della Commissione Vigilanza del Consiglio Regionale,stigmatizza,inoltre,come da parte del Governo centrale siano state sollevate preoccupanti osservazioni,proprio sullo stato di "salute" della sanità regionale.
"Solo quattro mesi fa proprio i tecnici del Ministero rilevavano un’insufficienza di governance da parte della Regione, una mancata definizione del piano di fabbisogno di personale medico, dati di bilanci in negativo certificati, spesa farmaceutica fuori controllo e criticità sull’accreditamento delle cliniche private".

Mauro Febbo elenca la serie di principali criticità,come liste di attesa,posti letto nei corridoi,tempi di attesa nei Pronto soccorso, la richiesta di portare le medicine da casa, il rinvio di interventi per mancanza di protesi.
Problemi,acuiti da un grande disavanzo  delle quattro ASL e con i nuovi cinque ospedali,da realizzare,ancora fermi sulla carta, dopo quattro anni di promesse da campagna elettorale. 
 
Descrizione foto - a sinistra,Mauro Febbo Consigliere Regionale Forza Italia;a sinistra,Silvio Paoluci,Assessore Bilancio e Assessore Sanità Regione Abruzzo
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.